Inizio pagina

Come abbiamo visto nel post Si torna a scuola: super snack per i bambini! è importante variare il cibo in tavola o nello zainetto per non annoiare e soprattutto per non fossilizzare i gusti del bambino su pochi (e, in genere, non sani) alimenti. Vediamo insieme qualche idea per una colazione che in qualche modo possa anche minimamente, in base all’età, coinvolgerli nella preparazione e migliorare quindi la loro conoscenza ed il loro rapporto con gli alimenti:

  1. Super Yogurt
    Semplice e veloce: Yogurt bianco e qualche frutta già tagliata a pezzi o frutti di bosco, muesli o cereali. In contenitori diversi, da miscelare a piacere – magari con la regola-gioco che non si possono mettere più di due alimenti alla volta: aggiunge un aspetto ludico e porta varietà nella ciotola.
  2. Spalma-salato
    Nella nostra tradizione la colazione è tipicamente dolce, ma nel resto del mondo non è così: in effetti, anche solo per variare, mettere il salato in tavola al mattino è un’ottima risorsa nutrizionale (a dirla tutta, molto meglio del dolce…)
    Fette di pane tostato calde e imburrate con crema di formaggio spalmabile, burro di arachidi o anche un ovetto strapazzato sono una valida alternativa alla classica ciotola di latte con la merendina o i biscotti.
  3. Cereali fruttuosi
    I cereali semplici (i classici corn flakes, per capirci) in genere non hanno un grande successo a colazione – forse per questo li fanno in mille forme e colori (e gusti). Provate a mettere in tavola solo più quelli base e della frutta fresca (o anche surgelata da voi!) già tagliata e pronta da aggiungere a piacere: facile da comporre anche per i più piccoli e ottima soluzione per seguire le stagioni e far provare anche frutti nuovi!
  4. Waffles e pancakes
    Waffles a pancakes si possono preparare in casa insieme nel weekend e poi surgelare per tutta la settimana, oppure ormai si trovano già anche pronti (surgelati in genere) in tutti i supermercati. Basta scaldarli nel tostapane tre minuti e sono pronti per essere spalmati di marmellata, miele o cioccolato (o, se preferite, i pancakes all’americana con lo sciroppo d’acero) e sono una buona variante da introdurre nella colazione del mattino. Ovviamente le coperture, in quanto dolci, devono essere di una quantità ragionevole… non uno strato geologico! Anche questo è adatto all’auto-preparazione della colazione da parte del bambino, ovviamente sotto supervisione e in base all’età.
  5. Muffins
    Un muffin fatto in casa con ingredienti sani e usando poco zucchero e poco burro, accompagnato da una spremuta, rappresenta una colazione completa. I muffin sono facili da preparare – anche qui, in base all’età potete affidare dei compiti nella preparazione o solo supervisionare l’intero processo, e possono essere facilmente conservati per essere distribuiti nell’arco della settimana anche come snack mattutino o come merenda. Vi potete sbizzarrire con i gusti (dai mirtilli al cioccolato, dalla banana allo yogurt) e stuzzicherete anche la creatività in cucina dei vostri bambini!

Importante: ricordatevi sempre che, al netto di gusti, ingredienti, preferenze e convenienze, i cibi colorati attirano di più i bambini! Cercate di inserire degli elementi con colori vivi anche solo a  fini ‘estetici’ per sfruttare il vantaggio e invogliare ad assaggiare cose diverse. E poi, altrettanto importante, variate, variate e variate ancora: sia ai fini nutrizionali che pedagogici, variare significa aprire mentalmente il bambino verso gusti e sapori diversi, generare interesse e curiosità e non fossilizzarlo sulle poche cose che istintivamente piacciono di più.

Leggi anche:

Vuoi scrivere un commento?

Vai ai commenti ...

...scrivi un commento

3 Commenti

Lascia un commento




(*) = campi necessari per inviare il commento