Inizio pagina

Incontrare un campione è sempre una grande emozione, ma con Mathias Gallo Cassarino, thaiboxer Campione del mondo amatoriale Muay Thai nella categoria 57 kg Junior, detentore del titolo Max Muay Thai (cat.62 kg),  mondiale WPMF (cat. 135 lbs), intercontinentale WBC Muay Thai (cat. 58 kg) e attualmente secondo nel ranking ufficiale del WPMF (cat. 63.5 kg) è stato un incontro veramente affascinante.

Mathias è nato a Venaria Reale (TO) e ha iniziato a combattere all’età di dodici anni in Italia, ma poi si è trasferito in Thailandia dove ovviamente ha dovuto cambiare radicalmente abitudini e stile di vita.

Nella nostra chiacchierata, affiancati dal padre e manager Roberto, gli ho chiesto quali sono le caratteristiche principali dell’alimentazione di un thaiboxer per uno sport così duro e faticoso fisicamente: “ La regola nel camp – mi ha detto Mathias,  è equilibrio nei nutrienti, soddisfazione dal cibo e attenzione al recupero. Nei pasti principali dei campioni non manca mai il riso che è un mix di integrale e nero per fare il carico di glicogeno e la verdura. Come proteine vengono usate molto le uova e poi alternata la carne ed il pesce”.

Il campus in Thailandia dove si allena Mathias è strutturato in modo tale da allenare e nutrire nel modo corretto i campioni e futuri campioni, ma bisogna tenere conto che la cucina locale Thailandese è diversa dalla nostra. “A livello nutrizionale – continua Mathias, sono state apportate delle modifiche sostanziali con forti riduzioni di zuccheri e sale che sono molto presenti nella cucina tailandese. Inoltre l’allenamento è sempre molto intenso: corsa al mattino alle 6, allenamento di due ore al mattino e due ore al pomeriggio, quindi il recupero diventa di fondamentale importanza. Ecco perché come verdura si predilige il broccolo, che – come conferma anche papà Roberto, non può mai mancare nei pasti perché ricco di sali minerali quali potassio, ferro e calcio e di vitamine indispensabili per l’atleta ossia vitamina C e B1 e B2”.

Infine ho chiesto quali sono, oltre l’alimentazione, gli altri fattori importanti per un thaiboxer per migliorare la qualità della prestazione. “Oltre all’alimentazione, su un atleta incide molto anche la qualità del sonno. E’ importante che dopo la corsa gli atleti si riposino e facciano anche la classica pennichella pomeridiana. In prossimità della gara spesso gli atleti come Mathias hanno problemi di sonno nelle ore notturne dato dal carico di adrenalina eccessivo dovuto alla tensione della gara e allo sparring – e un buon rimedio naturale per rilassare la tensione è la melatonina, una sostanza che il nostro corpo sintetizza quando inizia il buio.

Foto: Nanni Sibona Tacco

Vuoi scrivere un commento?

Vai ai commenti ...

...scrivi un commento

2 Commenti

  • Daniella il 5 agosto 2017 alle 5:48 pm scrive:

    Its rare knowledgeable individuals about this topic, however
    yyou sound like what happens you are referring to!
    Thanks

  • problem med acne il 26 novembre 2017 alle 10:13 am scrive:

    Ѕaved as a favoritе, I rewlly like your site!

Lascia un commento




(*) = campi necessari per inviare il commento