Inizio pagina

Siete (o siete diventati) intolleranti o allergici al latte vaccino – quindi al lattosio? Oppure semplicemente è diventato per voi pesante da digerire? E’ normale (non vi preoccupate): il latte è un alimento ricchissimo e contiene molti nutrienti indispensabili per la crescita e lo sviluppo ma un po’ meno necessari per gli adulti. Non volete comunque rinunciare al latte? Nessun problema: esiste il latte vegetale, estratto da piante, semi, cereali e legumi che, essendo privo di lattosio, è anche privo di colesterolo e quindi tutti coloro che hanno il colesterolo un po’ elevato lo possono bere tranquillamente.
Di latte vegetale ne trovate diversi tipi: vediamo insieme quelli principali e cerchiamo di capire quali sono le differenze e, soprattutto, quando utilizzarli.

I più dolci
Il latte di riso, di mandorla e di avena sono ricchi di fibre e grassi polinsaturi, però poveri di proteine. Dolci al palato, in genere sono quelli più amati e si fa fatica a smettere di berli.
Il latte di riso e quello di avena sono ottimi per gli sportivi e per i bambini che hanno bisogno di energia immediata. Il latte di riso è il più calorico in assoluto dei tre, però non contiene glutine e quindi è ideale anche per i celiaci.

I più ricchi in proteine
Il latte di soia è in assoluto il latte vegetale con più proteine con basso apporto calorico. Ottimo dopo l’attività sportiva o per colazione perchè sazia di più. Molto ricco di grassi polinsaturi – tra cui i preziosi omega 3 che aiutano a mantenere le nostre arterie pulite.
Più difficile da reperire ma ricco anche lui di proteine è il latte di miglio. E’ un latte molto nutriente e ricco di vitamine soprattutto del gruppo B e sali minerali quali ferro, magnesio e fosforo. Entrambi ricchi di lecitina, sostanza che è in grado di svolgere un’ottima azione di controllo sui livelli di colesterolo nel sangue, migliora la memoria, la concentrazione e le attività intellettuali.
Il latte di farro è ricco di proteine, sali minerali e vitamine A e B. Contiene calcio in buone quantità ed è altamente digeribile. Ha proprietà lassative e depurative, ma è inadatto ai celiaci perché contiene glutine. Buono per gli sportivi, per i bambini e per chiunque necessiti di un alimento completo ricostituente.

I più poveri di grassi
Il latte vegetale con meno quantità di grassi è quello di riso. Anche il latte di Kamut è povero di grassi e ha un buon apporto proteico. Contiene sali minerali come fosforo e magnesio, ma è controindicato per i celiaci perché contiene glutine.

Riassumendo, per i nostri amici celiaci: se volete bere un latte vegetale quelli di riso, di soia e di miglio sono privi di glutine.

Vuoi scrivere un commento?

Vai ai commenti ...

...scrivi un commento

1 Commento

Lascia un commento




(*) = campi necessari per inviare il commento