Inizio pagina

A mio modo, ho sempre diviso le abitudini alimentari degli sportivi (e delle persone in generale) in due categorie: quelli che si cibano e quelli che si nutrono.
Quelli che si cibano concentrano la loro attenzione principalmente su tempo e disponibilità. La colazione é un caffé veloce con una merendina, il pranzo é un panino al bar o un trancio di pizza in autogrill, la cena é quello che c’é, in frigo o in tavola, possibilmente tanto perchè a pranzo hanno mangiato poco e quindi, giustamente, uno ha fame…

I ritmi di oggi sono frenetici, lo sappiamo, il tempo é poco e bisogna fare i conti con le esigenze di casa e lavoro – ma basta poco per fare un salto di qualità nella propria alimentazione (e iniziare a nutrirsi, invece che solo cibarsi!).

Prendendo spunto dall’esperienza con i miei amici sportivi – sportivi amatori, dilettanti e appassionati e quindi anche loro con un lavoro stressante e che lascia poco spazio, ho raccolto qualche suggerimento utilizzato per migliorare le loro abitudini che vi riassumo in questi post dedicati:

Mi raccomando! Non sono consigli per perdere peso (non é una dieta!). Gli atleti, a tutti i livelli, hanno bisogno di calorie da bruciare e quindi devono prestare attenzione a non rimanere senza benzina durante l’allenamento o la gara. Nutrirsi bene (o meglio) significa anche migliorare la propria prestazione, anche per chi fa solo palestra o gioca la partitella a calcetto o a tennis.

…e non dimenticate: nutrirsi bene significa anche bere molto ! Cibarsi o Nutrirsi? Nutrirsi bene per vivere meglio.

Vuoi scrivere un commento?

Vai ai commenti ...

...scrivi un commento

Ancora nessun commento

Lascia un commento




(*) = campi necessari per inviare il commento