Inizio pagina

Come possiamo non parlare di cioccolato questa settimana – proprio qui a Torino dove si svolge CioccolaTO’, la festa nelle piazze del centro (dal 20 al 29 Novembre 2015) e dove nel lontano 2000 abbiamo ottenuto il Guinness World record per la barretta più lunga! Ma soprattutto… come resistere? Se vi piace e siete nei paraggi vi consiglio assolutamente di andare a fare un salto: cioccolato fondente, alle nocciole, con la frutta candita, dolce, salato, piccante… di tutti i tipi!!

Mille idee, mille forme e mille gusti… ma il cioccolato è solo per i viziosi e i golosi e certamente non è argomento per un blog che parla di sana alimentazione, giusto? SBAGLIATO ! SBAGLIATISSIMO !!

Il cioccolato è un carboidrato e come tale, fornisce energia al nostro corpo. Un’energia veloce, di facile assorbimento e che non appesantisce. Quindi, nelle giuste proporzioni (ehi, un quadretto ogni tanto, non una tavoletta al giorno!) è un ottimo snack – soprattutto per i bambini dopo la scuola e prima dell’attività fisica. Ma non solo: anche per i grandi ha effetti positivi! Il cioccolato sviluppa la serotonina, l’ormone del buonumore ed è considerato dal nostro cervello tanto quanto una coccola – non a caso il grande seduttore Giacomo Casanova mandava alle donne difficili da conquistare deliziosi cioccolatini. O forse anche per le sue proprietà afrodisiache…

Quindi state già correndo al CioccolaTO’ per un po’ di shopping dolciario? Va bene, ma fate attenzione a cosa mettete nel sacchetto della spesa: quale tipo è consigliabile? Bianco, al latte, fondente o gianduia? Il migliore, dal punto di vista nutrizionale, è sicuramente quello fondente (dal 70% in su). Quello peggiore è quello al latte che, addirittura, non ha alcun effetto sulle concentrazioni di antiossidanti nel sangue. Per gli sportivi è ottimo anche il cioccolato gianduia perché unisce le proprietà di quello fondente con quelle delle nocciole, ricche di magnesio e vitamina B6.

Inoltre, uno sportivo ha la necessità di avere concentrazione e prontezza di riflessi. Anche qui ci può aiutare la barretta di cioccolata grazie al contenuto di teobromina. Mezz’ora prima di un allenamento o gara (o come snack tra due competizioni) non solo fornisce energia ma mantiene il livello di colesterolo “cattivo” basso, riduce l’infiammazione nei vasi sanguigni rendendoli  flessibili per un ottimale passaggio del sangue soprattutto al cuore e diminuisce  i radicali liberi prodotti dall’intensa attività fisica.

Quindi adesso… tutti di corsa al CioccolaTO’ !

Vuoi scrivere un commento?

Vai ai commenti ...

...scrivi un commento

Ancora nessun commento

Lascia un commento




(*) = campi necessari per inviare il commento