Inizio pagina

Ieri la StraTorino ha compiuto 40 anni e ho deciso di andare a festeggiare (correndo) insieme a delle amiche. E’ stata una bellissima giornata ed una bellissima esperienza – tantissima gente, bambini e anche amici a quattro zampe e soprattutto tanti palloncini colorati che hanno reso onore alla festa della corsa amatoriale più famosa della città. L’esperienza è stata ancora più divertente perché ero in compagnia e, parlando prima della partenza, alcune delle mie compagne di avventura mi hanno chiesto: ma prima di fare attività sportiva dovevo mangiare? Cosa? Tanto? Poco? Chi ha mangiato tanto aveva paura di sentirsi appesantita, chi non aveva mangiato temeva di non avere abbastanza energia.

Tra i macro-nutrienti che abbiamo a disposizione (carboidrati, grassi e proteine), i primi che vengono utilizzati durante un’attività sportiva (aerobica o anaerobica) sono i carboidrati. Non possono assolutamente mancare nel pasto precedente. Perché? Perché i carboidrati svolgono principalmente una funzione energetica, facilitano il metabolismo dei grassi e anche il nostro sistema centrale nervoso utilizza i carboidrati per svolgere la propria attività. Quindi, se non introduciamo il giusto quantitativo di carboidrati rischiamo di sentirci stanchi, deboli, vertigini, la concentrazione diminuisce e rischiamo di compromettere il nostro allenamento o peggio ancora la nostra competizione.

Quali carboidrati quindi? Intanto fanno parte dei carboidrati la pasta, il riso, tutti i cereali e i legumi, la frutta, la verdura ma anche tutti i dolci. Pasta, pane, riso, cereali fanno parte dei carboidrati complessi, cosi definiti perché hanno bisogno di tanto tempo per essere digeriti. Mentre i famosi zuccheri, carboidrati semplici, vengono digeriti più velocemente. Quindi i carboidrati complessi li userò lontano dalla competizione – tre ore prima, mentre quelli semplici li userò poco prima dell’attività.

Se siete come me e amate dormire al mattino della domenica sarà però difficile che vi svegliate prima delle 9 – StraTorino o non StraTorino… ;-)
Allora dobbiamo fare il cosiddetto “carico dei carboidrati” la sera prima. A cena mangiamo verdura cruda in insalata e poi a seguire riso o pasta o, visto che è sabato sera e si può uscire, ci sta bene anche la pizza. Al mattino intorno alle 9 mangeremo un frutto e ci porteremo dietro della frutta secca da consumare mezz’oretta prima della partenza.

colazione stratorinoSe invece volte godervi una colazione da re, vi consiglio un frutto di stagione, uno yogurt con dei muesli di avena all’interno oppure un paninetto o focaccina con del formaggio tipo primo sale. Insieme alla frutta secca vi ricordo di portarvi una bottiglietta di acqua così da sorseggiarla e reintegrarla man mano.

Ci vediamo il prossimo anno alla StraTorino!!!

Vuoi scrivere un commento?

Vai ai commenti ...

...scrivi un commento

Ancora nessun commento

Lascia un commento




(*) = campi necessari per inviare il commento