Inizio pagina

Buon Giorno del Ringraziamento a tutti !

Oggi negli Stati Uniti si festeggia il Thanksgiving ed è una festa che personalmente sento molto perché, nel periodo che ho vissuto a Baton Rouge, Louisiana ho imparato ad apprezzare quanto nella cultura d’oltreoceano fosse un giorno importante – il giorno quando si raduna tutta la famiglia e si pranza insieme con il famoso enorme tacchino.

Certo, nella nostra cultura è ancora diffusa l’abitudine di condividere i pasti con la famiglia: un valore molto importante da trasmettere ai nostri figli perché il piacere della tavola, il piacere di gustare il cibo, è maggiore se lo si fa condividendo le esperienze della giornata. Ma non solo. Mangiare in solitudine davanti alla televisione incide sul nostro benessere fisico e psicologico.

Sul benessere fisico perché è più facile mangiare “male”: facilmente si prende quello che il frigo offre e si fa un pasto veloce e poco nutriente, spesso ricco di grassi e zuccheri; sul benessere psicologico perché il nostro cervello è impegnato a guardare altro e non si rende conto che stiamo mangiando. Il risultato è che mangiamo in modo veloce, senza assaporare i cibi e in quantità sicuramente più elevate. Mezz’ora dopo, abbiamo di nuovo fame, come se non avessimo mangiato nulla. Infatti, per il nostro cervello, è come se non avessimo proprio mangiato. Mangiare davanti alla tv o al computer (come fa sempre il mio fidanzato quando non sono a casa!! Grrr) può causare disturbi alimentari quali sovrappeso e problemi digestivi, soprattutto se fatto regolarmente.

Ma torniamo al Thanksgiving ed al nostro tacchino – oggi è il giorno ideale per provarlo accompagnato da un purè di patate e dalle due salse classiche (la cranberry sauce e la salsa gravy, con un bel pane di mais e la Pumpkin Pie (torta di zucca). Un bel pranzo ricco, nutriente e di stagione. Il tacchino è una carne bianca, molto digeribile, ricca di proteine nobili e fonte di calcio, fosforo e soprattutto ferro che viene farcito, tradizionalmente, con castagne, mix di verdure e aromi. Fatto cuocere al forno con i rametti di rosmarino sotto le ali per delle ore, bagnandolo con regolarità per rendere la carne morbida. E servito poi con la sua salsa, la salsa gravy. Essendo il tacchino molto ricco di ferro, va benissimo l’abbinamento con la cranberry sauce a base di ossicocco (cranberry) che è un frutto di stagione, ricco di vitamina C e antiossidanti. La vitamina C aiuta a trattenere il ferro che introduciamo con il tacchino.

Il tutto accompagnato dal corn bread (pane di mais) che ci aiuta a rendere più digeribile il nostro abbondante pasto. Ottimo anche per i celiaci, è ricco di fibre che rallentano l’assorbimento degli zuccheri e contribuiscono a tenere bassi i livelli di glicemia nel sangue e aiuta a non farci sentire troppo gonfi o appesantiti dopo.

E quindi dopo un bel pasto, ricco, nutriente, assaporato con calma ed in compagnia della famiglia, direi che due passi al sole per aiutare al digestione non guastano, ma soprattutto… Happy Thanksgiving a tutti!

Vuoi scrivere un commento?

Vai ai commenti ...

...scrivi un commento

Ancora nessun commento

Lascia un commento




(*) = campi necessari per inviare il commento