Vediamo come sistemare i cibi sui giusti ripiani all’interno del nostro frigorifero. Il cibo nel frigorifero ha una sua disposizione perché la temperatura all’interno non è uguale e cambia in base ai ripiani.

La temperatura MEDIA è 5 gradi ma, nel frigorifero, tende a modificarsi passando dagli 8 gradi del ripiano superiore ai 2 del ripiano inferiore. Posizionare il cibo nel ripiano corretto ci permette di conservare meglio gli alimenti ed evitare sprechi.

Possiamo suddividere il frigorifero in 5 zone:

Zona alta:

in questa parte vanno conservati formaggi freschi, yogurt, affettati sottovuoto e le uova se tenute nella loro scatola

Zona media:

Mettete qui gli avanzi ed i cibi cotti, sughi, salse e tutti gli alimenti che hanno la scritta “dopo l’apertura conservare in frigo”.
I cibi cotti vanno messi in contenitori chiusi ermeticamente o con la pellicola o stagnola e non devono essere messi in frigo prima delle due ore dalla cottura.

Zona bassa:

È la zona più fredda, quindi tutti i cibi crudi, dalla carne al pesce.

Cassetti in basso:

frutta e verdura cruda, non lavata altrimenti il rischio è che sviluppino muffe. Usate dei sacchetti di carta chiusi bene per evitare anche che entri aria.
Non tutta la frutta e verdura però va messa in frigo: quella acerba, la frutta esotica, gli agrumi, i pomodori, i fagiolini, i cetrioli e le zucchine possono rovinarsi o non maturare in modo adeguato.

Sportello:

bevande, burro e formaggi stagionati. Questa è la zona più calda del frigorifero quindi vanno posizionati quegli alimenti che hanno bisogno solo di fresco – tipo le uova se non vogliamo tenerle nella loro confezione originale.
Attenzione anche a non appoggiare gli alimenti alla parete in fondo e a non riempire troppo il frigo perché bisogna permettere una buona circolazione dell’aria.

E poi, MOLTO IMPORTANTE, mettete sempre i cibi con la scadenza più vicina davanti in bella vista, così evitate di trovare reperti archeologici in fondo al frigo che poi dovete buttare.

Adesso che fa molto caldo e diminuite leggermente la temperatura interna, chiudete sempre bene il frigo e non lasciate la porta aperta troppo a lungo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2019 Vanessa Pigino | Consulente Nutrizionale | P.IVA 02582440026