24 gradi a Torino a febbraio?? Non ci sono più le mezze stagioni!!
Battute a parte, il cambiamento climatico esiste – ed è anche per colpa di cosa e come mangiamo: e adesso ti spiego perché.

L’ultimo decennio 2010/2020 è stato il più caldo della storia: le temperature sono state mediamente di oltre un grado sopra la media e questo è un problema per il Pianeta.
OK – ma sarà mica colpa mia se fa più caldo? Mhhh… a dire il vero, Sì – è colpa di tutti noi, anche per via di cosa e come mangiamo.
Perché la maggiore concentrazione di anidride carbonica e quindi l’aumento dell’effetto serra è legata anche e soprattutto all’aumento delle coltivazioni e al trasporto delle merci.
E allora, se vogliamo migliorare la situazione, con le nostre piccole attenzioni quotidiane a tavola possiamo ottenere un grande risultato – per il pianeta e per la nostra salute!

Cosa dobbiamo fare?
Iniziamo a non buttare via il cibo, così ne dovremo produrre di meno riducendo l’inquinamento. Oggi è la “Giornata Nazionale contro lo Spreco alimentare” – un’ottima occasione per iniziare a creare delle nuove buone abitudini: per esempio, metti nel piatto solamente ciò che sei sicura di mangiare e se hai cucinato troppa roba, metti nel frigo o congela scrivendo sul contenitore la data ed il contenuto.

Utilizza gli scarti degli alimenti per creare nuove ricette : fai delle vellutate con gli scarti delle verdure o delle polpette con avanzi di carne o formaggio. Non solo aiuti l’ambiente e risparmi, ma dai un bell’esempio ai tuoi figli e ai tuoi nipoti a cui purtroppo non lascerai un pianeta sano e ricco di risorse come ce l’hanno lasciato i nostri nonni!

Compra meno e fai una spesa più responsabile: vai al supermercato con lo stomaco pieno altrimenti comprerai sicuramente di più di quello che in effetti ti serve. Che poi quando il frigo è pieno e la dispensa stracarica, lo mangi e la bilancia ti punisce…

Riduci il consumo della carne e scegli la qualità: meglio solo un filetto alla settimana comprato dal tuo macellaio di fiducia di allevamento contadino certificato che hamburger fast-food o prodotti confezionati perché la carne industriale, oltre a non essere sana e genuina, è una fonte di inquinamento terribile e anche la prima voce nel consumo di acqua dolce al mondo!

Compra frutta e verdura DI STAGIONE e a chilometro zero: sono migliori per la tua alimentazione corretta e più sane e se anche costano qualche euro in più ti fanno risparmiare in costi di dottori e medicine! E riducono anche l’inquinamento!

Buon appetito… e piatto pulito !

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2020 Vanessa Pigino | Consulente Nutrizionale | P.IVA 02582440026