Vi inizia a dare fastidio la gola? Fate fatica a mangiare e perfino a parlare o a mandare giù un semplice bicchiere d’acqua?
Niente di più facile in questa momento dell’anno quando arriva l’autunno ed iniziano i primi freddi. Vediamo come affrontare il problema con qualche semplice consiglio.

Il mal di gola, se è accompagnato da raffreddore o febbre, è un’infezione virale.
Ma se non presenta questi sintomi può essere una semplice infiammazione della faringe: la polvere, i gas di scarico e il fumo, irritano le sensibili membrane mucose che si trovano nel retro della gola e della bocca e scatenano il comune mal di gola.

Per prima cosa cerchiamo di creare un microclima domestico il più sano possibile accertandoci che la temperatura sia di 20 gradi di giorno e tra i 15 ed i 18 la notte con un tasso di umidità del 60%. Regoliamo il termostato ed usiamo un umidificatore o una bacinella di acqua fredda sui caloriferi per portare l’umidità al valore corretto. Nell’acqua potete mettere anche qualche goccia di olio essenziale di menta, di eucalipto o di tea tree che vi aiuti a respirare meglio ed evitare di trasformare il mal di gola in raffreddore.

Se avvertite bruciore, pizzicore ed indolenzimento, cominciate a fare più volte al giorno dei gargarismi diluendo mezzo cucchiaio di sale marino in un bicchiere di acqua calda.
Prendete anche della propoli in spray o in capsule così da disinfettare la gola oppure un cucchiaino di miele con un paio di gocce di limone.

Altro rimedio sono le erbe che hanno proprietà antisettiche, antinfiammatorie e rinfrescanti. Malva e piantaggine per la preparazione di una tisana calda, da usare per fare dei risciacqui, echinacea e rosa canina per alzare le difese immunitarie. Se non avete problemi legati allo stomaco, aggiungete nel tè del mattino qualche fogliolina di menta, ottimo decongestionante e rinfrescante della vie respiratorie.

In caso di abbassamento o perdita momentanea della voce potete ricorrere – sempre come tisana, all’erisimo conosciuto anche come “erba dei cantanti”. Non vincerete Sanremo, ma tornerete a parlare prima.

Anche a tavola potete fare un po’ di prevenzione del mal di gola: mangiate pesce, formaggi magri e yogurt, kiwi e arance come frutta, cavoli, broccoli e spinaci come verdura. E soprattutto bevete molta acqua durante la giornata per “lavare” l’infiammazione e idratare il corpo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2019 Vanessa Pigino | Consulente Nutrizionale | P.IVA 02582440026