Nella nostra alimentazione non possono mancare frutta e verdura: sono importanti per le vitamine, le fibre, gli zuccheri che ci danno energia… lo sappiamo.

Si, però sono noiose da gestire: la frutta bisogna tagliarla a pezzi se no i bambini non la mangiano, le verdure sono da pulire e da cucinare – e andrebbero meglio crude. Non abbiamo tempo.

Quindi? Vai con lo smoothie! Buttiamo tutto dentro il tritatutto, beviamo e abbiamo risolto il problema.

Ma frullatore, centrifuga e estrattore sono la stessa cosa?

Il frullatore spezzetta il contenuto e produce un composto di succo e polpa.

[PRO]: Il frullato è ricco di fibre che aiutano la motilità intestinale e danno sazietà e si possono mettere sia frutta che verdura insieme
[CONTRO]: è più lento da digerire e il vortice d’aria delle lame distrugge parte di vitamine

La centrifuga è come uno spremiagrumi velocissimo che trattiene la polpa e fa uscire il succo.

[PRO]: Il centrifugato è succo puro, quindi molto più digeribile
[CONTRO]: è povero di fibre e quindi di nutrienti, si può fare solo con un frutto morbido alla volta e si ha molto scarto da buttare via.

L’estrattore schiaccia lentamente frutta, semi e verdura come un piccolo frantoio o la macina di un mulino e produce un succo e, separatamente, una polpa.

[PRO]: La polpa è totalmente secca e si può recuperare, riducendo gli scarti.
Il succo è più ricco di vitamine ed è facilmente digeribile
[CONTRO]: è povero di fibre, quindi non sazia, e poi è ricco di zuccheri.
Bene se beviamo il succo, benissimo se mangiamo anche la polpa.

Riassumendo, nella mia classifica finale

al quarto posto abbiamo :
la CENTRIFUGA, limitata nell’uso e con troppo scarto
al terzo posto :
l’ESTRATTORE, bene il succo ma poi dobbiamo gestire la polpa
al secondo posto :
il FRULLATORE, non sarà perfetto ma è il compromesso migliore

…e al primo posto : LA FRUTTA INTERA !

La frutta intera non crea un picco glicemico così elevato come estratto e centrifuga,  e contiene LA FIBRA, antidoto naturale agli zuccheri semplici.
Inoltre ha  un tempo di digestione più lento rispetto ai succhi, quindi il suo fruttosio naturale arriva nel fegato lentamente senza causare danni.
Infine, il fatto che la dobbiamo masticare ha un effetto molto importante sulla sensazione di sazietà – oltre che a mantenere sani i denti ed i tessuti parodontali.

In fondo, se Madre Natura ci ha dato frutta e verdura da mangiare così un motivo ci sarà, no?

 

1 Comment

  • Posted 23 Gennaio 2019 7:37 pm
    by Fabrizio

    Brava, finalmente qualcuno ha dipanato i dubbi che avevo sulle varie metodologie di assunzione di frutta e verdura. Grazie della preziosa informazione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2019 Vanessa Pigino | Consulente Nutrizionale | P.IVA 02582440026