Il 20 Maggio è la giornata mondiale delle api e vorrei chiedere il vostro piccolo aiuto per le nostre amiche produttrici di miele.

Le api sono animaletti che sovente pensiamo siano pericolosi e che invece ci aiutano a sopravvivere perché dal loro lavoro di impollinazione dipende la quasi totalità della produzione agricola coltivata e spontanea.
Inoltre, come altri impollinatori tipo farfalle, pipistrelli e colibrì, consentono a molte piante, frutta e verdura di riprodursi. Ma non solo… le api creano prodotti molto utili alla nostra alimentazione: dal miele al polline, dalla propoli alla pappa reale.

Purtroppo negli ultimi 5 anni la popolazione delle api è diminuita di un terzo a causa di pesticidi letali, inquinamento, malattie e parassiti. Se le api dovessero scomparire dalla faccia della Terra, agli esseri umani resterebbero solo 4 anni di vita.

Come possiamo aiutare le api a vivere meglio ?

Per prima cosa insegniamo ai nostri bambini a distinguere un’ape da una vespa.

L’ape è più tozza e pelosa, la vespa è liscia striata nera e gialla. Ma soprattutto: le vespe bazzicano sulle tavole imbandite sopra a frutta, carne, bibite gassate perché sono onnivori, mentre le api vanno solo su sostanze liquide o semiliquide perché solo in grado di suggere.

Non uccidiamo le api, basta tenerle lontane!

Le api sono animali innocui e a differenza delle vespe non sono aggressivi. Possono pungere solo se percepiscono un reale pericolo, soprattutto nei confronti della famiglia.
Quando le api iniziano a sciamare sono più docili, perché hanno riempito le loro sacche melarie di cibo e pertanto, non potendo piegare l’addome, è per loro impossibile pungere. Solo vicino ai nidi le api manifestano comportamenti più aggressivi per difendere l’ape regina.

Seminiamo i fiori amici delle api

Sui balconi, negli orti o nei giardini possiamo seminare fiori e piante aromatiche amiche tipo rosmarino, timo, malva, calendula, lavanda, aneto per poterli utilizzare sia come ornamento che in cucina. Questi fiori / piante permettono alle api di trovare rifugio e polline per nutrirsi.

FIORI amici delle api

 

Nutriamo le api se in difficoltà

In alcuni periodi dell’anno, le api possono sembrare moribonde o morte, tuttavia non lo sono. Le api possono stancarsi e semplicemente non hanno abbastanza energia per tornare all’alveare, per cui spesso vengono scambiate per morte e gettate via. Se trovi un’ape stanca in casa, una semplice soluzione di zucchero e acqua in un cucchiaio la può aiutare a rianimarsi.

Quindi, diventiamo amici delle api perché senza di loro la nostra alimentazione nonché la nostra vita può essere seriamente compromessa.

Grazie per il vostro aiuto!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2019 Vanessa Pigino | Consulente Nutrizionale | P.IVA 02582440026