Ciao! Anche questo mese andiamo a vedere quali sono le verdure e la frutta che Madre Natura ci offre in questa stagione.
Mangiare bene, significa anche comprare bene e quindi roba fresca, possibilmente bio e, se riusciamo, anche a kilometro zero.

Cosa troviamo nella cassetta della frutta di Agosto?

Fichi: hanno molte proprietà, dall’aiutare l’intestino in caso di stitichezza, all’essere ricchi di antiossidanti e polifenoli quindi da un lato ci proteggono dall’invecchiamento e dall’altro alzano le difese immunitarie.
Ma non dobbiamo esagerare perché sono anche ricchi di ossalati e di zuccheri quindi no in caso di calcoli o sbalzi glicemici.
Ma, grazie al loro quantitativo di zucchero sono ottimi per chi ha bisogno di energia come gli sportivi. Quindi questa è anche la stagione ottimale per farli seccare così da averli poi anche in inverno per andare a sciare ad esempio.
Mio papà li raccoglie dalle piante che abbiamo in giardino, li taglia in due, li mette su degli assi di legno e li copre con una retina così da evitare che ci vadano gli insetti sopra. Poi li espone al sole tutto il giorno e li rifiuta la notte per evitare la rugiada. Appena sono pronti li mette nei vasi di vetro e voilà… I fichi anche in inverno.

Anguria: quando penso all’anguria mi viene in mente che è fresca e dissetante.
Ricca d’acqua e fruttosio, contiene anche una grande varietà di vitamine, in particolare la vitamina A, la vitamina C ed il potassio. Proprio grazie alla sua composizione, è sempre stata considerata un elisir di lunga vita per la sua notevole quantità di antiossidanti… Un’unica avvertenza: essendo molto ricca di acqua, se mangiata a fine pasto rende difficile la digestione e rischia di fermentare nello stomaco.

Cosa ci offre il cestino della verdura invece?

Zucchine, Melanzane, pomodori….. Peperoni

Melanzana: ve ne sono ben 7 tipologie diverse che vanno dal colore viola al bianco. Sono tutte ricche di un antiossidante raro e super beneficio: la nasunina.
Svolge un ruolo protettivo nei confronti dei neuroni e delle cellule nervose, preservandole dall’azione ossidativa (e quindi degenerativa) dei radicali liberi, responsabili di innescare il processo di invecchiamento. In pratica la nasunina potenzia la comunicazione tra le cellule del cervello e quindi, se si può dir così, ci rende più “intelligenti”.

La melanzana possiede un altro pregio: è ricca di fibre (tra le quali domina la pectina) che sono ben tollerate dall’intestino e contribuiscono a facilitarne il funzionamento.
Inoltre sono in grado di stimolare l’attività del fegato per via delle sostanze amare in esso contenute che aumentano la produzione e l’eliminazione della bile e per via delle fibre, caratteristiche queste che le rendono utili anche per tenere sotto controllo il colesterolo. Le melanzane sono inoltre ricche di sali minerali quali il potassio, il magnesio e il fosforo e per questo particolarmente interessanti in estate quando, con la sudorazione, si tende a perdere minerali in genere e potassio in particolare. Secondo la medicina cinese le melanzane hanno una natura termica fresca-fredda è quindi super indicate in estate.

Fanno parte della famiglia delle Solanacee ed hanno un altro contenuto di acido oxalico quindi chi è soggetto a calcoli o artrite sono sconsigliate, ma anche chi ha qualche problema di digestione è bene usarla con moderazione. Anche chi soffre di deficit di ferro nel sangue le deve assumere con moderazione perché sottrae ferro alle cellule, ma mai mangiarla cruda perché tossica.
Scegliete melanzane sode e pesanti, dalla buccia liscia e dal colore vivo, prive di ammaccature o di macchie, segni che assieme alla buccia raggrinzita contraddistinguono una melanzana non fresca e spesso amara. Per capire se la melanzana è matura esercitate una leggera pressione sulla superficie e verificate che l’impronta rimanga visibile: in caso contrario scartatele, perché probabilmente acerba.

Ricordatevi sempre che la prima regola per una buona e sana alimentazione è mangiare cibi freschi, di stagione e non lavorati.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2019 Vanessa Pigino | Consulente Nutrizionale | P.IVA 02582440026